Guida per l’InterRail perfetto: informazioni, consigli e dove andare

  •  
  •  
  •  0
  •  Ostelli

Excited-traino-Lead

Se stai progettando di scoprire l’Europa zaino in spalla, le possibilità che tu lo fai in treno sono molto elevate – è il modo più veloce, più ecologico e più efficace per raggiungere ogni destinazione.

Il modo più conosciuto per farlo è l’InterRail – un singolo pass che dà la possibilità di utilizzare i treni in modo continuato per tutta l’Europa.

Ma abbiamo notato che il pass tradizionale è divenuto abbastanza costoso, con alcune opzioni arrivate a costare fino a 668 euro! Per fortuna, tuttavia, con un minimo di pianificazione, il viaggio non deve essere così costoso!

Per aiutarti a pianificare il perfetto viaggio in Europa, abbiamo creato una guida tascabile per comprare il migliori biglietti e pianificare il tuo viaggio, insieme ad un paio di itinerari da provare.

Comprare biglietti per l’interRail a basso costo – i cinque comandamenti

Ticket

1. Scegliete i biglietti: se si risiede in Europa, conviene scegliere direttamente l’InterRail Pass – è possibile scegliere tra il “Global Pass”, che permette l’accesso a più di 30 paesi, e il “country pass”, che permette il viaggio in uno specifico paese. In ogni caso, se non si è un residente in UE, bisognerà cercare per l’Eurail Pass. Ci sono alcune opzioni ulteriori per questo, ma generalmente funziona allo stesso modo.

Alcune ulteriori informazioni: non è possibile utilizzare il pass per viaggiare nel proprio paese e se si usano treni ad alta velocità o treni notturni potrebbe essere possibile dover pagare un prezzo supplementare. Controllare il sito per maggiori informazioni.

2. Scegliere dove si vuole andare
Sembra facile, ma è l’unico modo per ottenere dei biglietti economici – non comprare il pass per tutta l’Europa se si visiteranno solo alcuni paesi. Il Global Pass è l’ideale se non si ha un itinerario specifico in mento e molto tempo per esplorare l’Europa. Se si vuole vedere più paesi possibili, scegliere il pass per giovani (12-25 anni) o per un biglietto di seconda classe per adulti.

Map
3. Programmare un piano
I prezzi per il “Global Pass” variano in base al tempo per cui si ha intenzione di utilizzare i treni, così che è possibile comprare diversi tipi di pass – il più costoso è quello mensile in modo continuato, il più economico è quello che permette di viaggiare 5 giorni in un periodo di 10. E’ quindi molto importante progettare in anticipo per quanto tempo si viaggerà prima di comprare il biglietto – se si decide di rimanere in un paese per più di qualche giorno, si avrà bisogno di un pass più flessibile che vi permetta di restare più a lungo.

4. Scegliere le destinazioni con attenzione
Se si preferisce scoprire uno, o pochi, paesi in modo approfondito è meglio scegliere il “country pass”. E’ bene sapere che alcuni paesi sono più economici di altri(un pass per l’inghilterra sarà molto più costoso che uno per la slovenia). Se si è molto preoccupati per il costo del viaggio, conviene scegliere le aree dell’est Europa, che sono più economiche per viaggiare – per non parlare del mangiare, bere e fare shopping..
Alcuni paesi più piccoli sono anche raggruppati insieme per abbassare i costi – Olanda, Belgio e Lussenburgo sono raggruppati nell’InterRail Benelux Pass.

5. Non utilizzare l’InterRail Pass
Se si ha in mente un itinerario specifico, potrebbe essere conveniente non fare l’InterRail Pass e optare per i singoli biglietti del terno in anticipo o direttamente sul luogo. Se può sembrare il modo più economico per esplorare tutta l’Europa, non dà molta flessibilità – ad esempio se si cambia idea su una destinazione per visitare un’altra destinazione, o se si perde il treno…

Eurail Pass – 3 Semplici Passi

1. Se non si è residenti in Europa, si dovrà acquistare un biglietto EuroRail piuttosto che uno InterRail. Ci sono numerosi diversi tipi di Eurail, che includono diverse regioni non disponibili per coloro che acquistano il biglietto InterRail (come il biglietto Spagna-Francia o il Eurail Benelux – Il Germany Pass, che copre Germania, Belgio, Olanda e Lussenburgo) Fortunatamente il sito è ben fatto ed è facile scegliere, acquistare i biglietti e selezionare quelle che più si adattano alle proprie esigenze. E così risparmiare!

2. In generale vi sono quattro tipi di biglietti – Il Global Pass (che permette di viaggiare in tutti e 28 i paesi), il Select Pass (che permette di viaggiare in 4 paesi confinanti), il Regional Pass (che permette di scegliere tra alcune combinazioni predefinite tra le destinazioni più hot) ed, infine, il One Country Pass (che permette di scegliere un paese tra i 27). Tutti elencati qui.

3. Infine è possibile scegliere tra i pass continui nel tempo e quelli flessibili che permettono, al contrario, di viaggiare solo un predeterminato numero di giorni in un arco di tempo.

Programmare il viaggio: un paio di indicazioni..

Train-Station

1. Non vi suggeriamo di programmare un percorso esatto del vostro viaggio ma avere un’idea precisa di dove vorreste andare vi aiuterà tantissimo. Anche se si è da soli e si ha un biglietto flessibile, prendete in mano una mappa dell’Europa e decidete dove volete andare. Se volete andare a visitare le maggiori città europee durante l’estate dove è difficile trovare una camera a costi contenuti, vi conviene controllare in anticipo (ed eventualmente prenotare) gli ostelli dove vorreste andare.

2. Se state viaggiando con i vostri amici, il modo migliore per progettare il viaggio è che ognuno di voi scelga un posto dove volete assolutamente andare e quindi mettervi d’accordo sull’itinerario. Ma siate realistici – non c’è nulla di peggio che lunghissimi viaggi per raggiungere destinazioni lontane tra di loro – non solo sarete esausti, ma soprattutto non vi ricorderete i posti che avete visto! Riservate qualche giorno, quindi, alle città che volete veramente visitare e “popolare” l’itinerario con le città nel mezzo.

3. Pensate al tempo necessario per viaggiare – spostarsi da un posto ad un altro richiede sempre più tempo di quanto si immagina, ed è molto stancante, quindi programmate una giornata per riposarvi – magari in spiaggia o dentro un ostello.

4. Non dovete seguire il vostro itinerario in modo religioso – non vi preoccupate se finite da qualche parte che non vi piacere particolarmente – se pianificate un itinerario con un minimo di flessibilità, potrete cambiare programma mentre viaggiate e dirigervi da qualche parte e potreste finire da qualche parte più interessante..

Alcuni itinerari per la bella stagione..

Dall’est alla Grecia

Athens
Ideale per.. divertirsi al sole del mediterraneo se siete studenti, ma non solo. Molto più economico delle tratte del nord Europa, e sarà comunque ricco di cultura tra Ungheria e Grecia, di club, discoteche e spiagge a basso prezzo. Se si preferisce una variante è possibile fermarsi in Croazia, o nelle isole greche, o prendere il treno per Istanbul da Sofia.

Itinerario: Busapest (Ungheria), Ljubljana (Slovenia), Zagabria (Croazia), Belgrado (Serbia=, Sofia (Bulgaria), Tessalonica (Grecia), Atene (Grecia).

3 cose interessanti da fare: Andare a ballare a Belgrado, visitare il Statue Park a Budapest, scalare l’Acropoli ad Atene.

I migliori ostelli: Home Made Hostel, Budapest; Swanky Mint, Zabagria; Athens Backpackers, Atene.

Fantastiche città

Bruges
Ideale per.. strafogarsi di cioccolato in Belgio, andare in bicicletta, straordinaria architettura, birra a volontà. Tutte queste città sono molto divertenti da visitare e assolutamente non costose, Varsavia, in modo particolare, ospita alcuni dei musei e delle attrazioni più economiche in tutta Europa. Se si vuole fare una deviazione paesaggistica, provate ad attraversare le aree rurali olandesi o ceche in bicicletta, o ad esplorare le Alpi della Bavaria.

Itinerario: Bruxell (Belgio), Bruges (Belgio), Amsterdam (Paesi Bassi), Berlino (Germania), Varsavia (Polonia), Cracovia (Polonia), Vienna (Austria), Praga (Repubblica Ceca), Monaco (Germania).

3 cose interessanti da fare: Brindate con la birra nei pub di Monaco, visitate il museo al comunismo a Praga, fate il giro delle caffetterie a Vienna.

I migliori ostelli: 24Go Quality Hostel, Bruxell, Greg & Tom Hostel, Cracovia, Hostel One, Praga.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *