5 Meravigliose Isole Segrete in Europa

Lopud in Croazia

Non avete mai desiderato di lasciarvi alle spalle le folle estive e trovare il vostro piccolo paradiso su un’isola? Un rifugio che solo i locali conoscono, senza turisti in vista?

Se non potete permettervi di attraversare il mondo fino a un’isola deserta, non disperatevi – che ci crediate o no, in Europa si trovano molte isole praticamente estranee all’invasione turistica. Molti di questi sconosciuti gioielli sono rimasti nell’ombra mentre la maggioranza di noi si accalcava nelle più famose Mykonos, Ibiza o Sardegna.

1. Faial, Azzorre (Portogallo)

Farail in Portogallo

Perché andare? La lingua di terra formata da 9 isole vulcaniche appartiene al Portogallo, ma si trova nel bel mezzo dell’Oceano Atlantico. Le remote Azzorre, quasi per niente toccate dal turismo, sono una meta perfetta per novelli naufraghi, caratterizzate come sono da meravigliosi paesaggi di profondi crateri, splendenti laghi e sperdute baie e calette.

Sulla costa c’è la possibilità di avvistare balene e delfini, mentre nell’entroterra potete trovare colline ricoperte di olivi e tradizionali villaggi di calce bianca. Pernottate a Faial, una delle isole maggiori, ed esplorate il colorato porto di Horta, dove la diga marittima è coperta da centinaia di dipinti e messaggi lasciati dai marinai.

2. El Hierro, Canarie (Spagna)

El Hierro

Perchè andare? La più piccola delle isole Canarie, El Hierro, è una terra battuta dal vento al largo della costa africana, lontanissima dai resort turistici di Tenerife o Gran Canaria. Un tempo considerata “la fine del mondo noto”, l’isola è remota e selvaggia; le sue coste e le sue foreste sono Patrimonio dell’UNESCO.

Con i suoi sconfinati territori selvaggi, l’isola è l’ideale per gli amanti della natura che la possono esplorare camminando, con la bicicletta o facendo parapendio. Inoltre è uno dei migliori siti spagnoli per le immersioni – nel minuscolo villaggio di La Restinga si trovano 9 centri per le immersioni.

3. Alibey, Turchia

Isola di Cunda

Perchè andare? Conosciuta anche come Cunda Island, Alibey fa parte delle 20 isole che costellano il tratto di mare compreso tra la Grecia e la Turchia. Su quest’isola nel 1923 la popolazione greca fu sostituita da quella turca cretese.

La sua caratteristica principale è l’atmosfera pacifica, quasi deserta – prima dello “scambio” di popolazione, i Greci costruirono edifici e chiese (tra cui una cattedrale ortodossa ora in rovina) e la città principale è un reticolo di ristoranti di pesce che si affacciano su stradine acciottolate e barchette che ciondolano placide nella baia.

Il resto dell’isola è coperto da una distesa di pini e nasconde un paio di bellissime spiagge sabbiose.

Taksiyarhis Pension

Dove alloggiare: potete arrivare a Alibey tramite un collegamento via terra dalla città di Ayvalik. La Taksiyarhis Pension è una vecchia casa greca convertita che risale al 1800 e che offre un servizio di noleggio bici. Prenota qui.

4. Milo, Grecia

Milo in Grecia

Perchè andare? La Grecia offre la più grande concentrazione di belle isole d’Europa, ma negli ultimi anni la maggior parte sono prese d’assalto dai turisti. Milo, che fa parte del gruppo delle Cicladi, è un segreto ben conservato – la Venere di Milo conservata al Louvre venne ritrovata qui, ma sembra sia stata dimenticata a favore delle località di moda come Mykonos e Santorini. Il suo essere segreta è una fortuna, poiché Milo è un’isola vulcanica, sede di surreali costruzioni rocciose, fonti di acqua calda e di più di 75 spiagge deserte che offrono tutto, tranne la folla.

Semiramis Hotel

Dove alloggiare: l’Hotel Semiramis, ad Adamandas, è circondato da un  bel giardino che si affaccia su un porto naturale circondato da case bianche affacciate sul mare. Prenota qui.

5. Lopud, Croazia

Isola Lopud in Croazia

Perché andare? La Croazia possiede oltre mille isole e isolette, e solo 66 di queste sono abitate, quindi è facile trovare un “posto segreto” qui. Se cercate una spiaggia per nudisti, una fornita di sport acquatici e con party selvaggi, rimanete a Bol o Hvar.

L’arcipelago delle isole Elafiti è uno dei più tranquilli della Croazia, e la maggior parte di esse sono disabitate. Molti turisti raggiungono Lopud e le sue spiagge di sabbia bianchissima costeggiate da verdi colline per una gita di giornata, ma pochi decidono di rimanere: perciò al di là del porto turistico l’isola è rimasta tranquilla e priva di sviluppo alberghiero. Lopud  – che in passato era un’importante snodo marittimo – è rurale, silenziosa e senza traffico; case con influenze architettoniche greche, romane e slave sbucano tra le colline. La vita qui scorre a un ritmo pacato – esplorate la rete di stradine che ricoprono l’isola e dirigetevi a Sunj, la spiaggia più bella. Grazie a Giåm, ezioman, pastitio e hanspoldoja per le immagini da Flickr. Si prega di notare che le immagini erano sotto la Creative Commons licence al momento della pubblicazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *