Barcellona: 10 cose da fare con meno di 10 Euro

Cuore pulsante della Catalogna, Barcellona è sempre stata una città elettrizzante, con una vita notturna leggendaria da sperimentare almeno una volta nella vita. Ma cosa vi permetteranno di fare 10$ (o 8€) nella città natale di Gaudi? Risposta: di visitare alcune gemme di gran lunga più interessanti del consueto itinerario turistico! Date un’occhiata ai suggerimenti di questi viaggiatori zaino in spalla, e poi seguite i consigli di HostelBookers che, oltre a farvi dormire a Barcellona senza spendere un capitale, vi dice ciò che si può fare in città…

1. INGRESSO AL MUSEO MIRO (8€)

La maggior parte delle persone si affollano al Museo Picasso, che è meraviglioso, ma sempre sovraffollato e con code che si formano già diverse ore prima dell’apertura. L’artista astratto Joan Miro era orgogliosamente Catalano, e nel 1975 fondò il suo museo personale nella sua città natale. La Fondazione Joan Miro espone più di 11000 opere del maestro – una collezione surreale di luminosi dipinti, schizzi coloratissimi e sculture.

2. L’ALTRA CATTEDRALE (5€)
L’architetto Antonio Gaudi ha innegabilmente posto il suo sigillo sulla città, e tracce delle sue uniche e personalissime opere sono visibili in tutta Barcellona. I turisti si accalcano nei pressi del suo capolavoro incompiuto, la Sagrada Familia. Entrarci è piuttosto costoso, perciò perché non visitare la VERA cattedrale di Barcellona con meno soldi?
Posta nel cuore del caratteristico Quartiere Gotico, la Cattedrale di Barcellona risale al 1298, e i chiostri, scuri e cavernosi, sono mozzafiato. Nonostante l’imponente facciata gotica, in realtà la cattedrale è un accattivante fusione di stili architettonici, ognuno dedicato a un periodo preciso della storia religiosa della Spagna.

3. LA SPIAGGIA
Con tutta questa arte e questa architettura, si fa in fretta a dimenticarsi che Barcellona ha una grande spiaggia. Passeggiare sul bagnasciuga è gratis, ma comunque potreste pensare di passare una giornata al Club Nataciò Atlètic-Barceloneta (Plaça del Mar). Questa piscina (ma è anche centro benessere) affaccia direttamente sulla spiaggia, e per circa 8€ avrete accesso alle piscine al coperto e all’aperto, all’area fitness e a quella privata in cui prendere il sole. Per 5€ in più avrete accesso alla zona terme, con la piscina con acqua salata, idromassaggio, sauna e stanze vaporizzate.

Spiaggia Barcellona

4. PING PONG

Barcellona è bagnata dal sole per quasi tutto l’anno, e la città è piena di parchi e spazi aperti per godersi l’atmosfera all’aperto. Una moda recente è quella della partita a ping pong nel pomeriggio, e ci sono apposite postazioni con tavoli da ping pong in tutto il centro. Comprate un set da ping pong (circa 3-5€ per due racchette e una pallina) in uno dei supermercati e unitevi agli abitanti in Calle Floristes de la Rambla, una bella piazzetta ombreggiata dietro il mercato della Boquerìa.

5. TAPAS E VERMOUTH
Se volete mangiare bene e spendere poco, il “menu del giorno” è sempre una scelta sicura in quasi tutti i ristoranti di Barcellona, nei quali potete spesso avere alcuni piatti e un po’ di vino per circa 8-10€.
Ma per una autentica mangiata catalana, andate in un Tapas Bar. Per fare colpo sul barista, ordinate del Vermouth, un vino dolciastro molto in voga presso i locali. Evitate le trappole per turisti nel centro città e andate all’Electricitat (Calle Sant Carles 15), a Barceloneta, il vecchio quartiere dei pescatori. Questo rumoroso locale ha grande personalità, con tavolacci di legno scuro, botti di vino lungo le pareti e vecchi camerieri che scherzano coi clienti. Potete avere il vostro piatto di tapas con il Vermouth per 7€.

Tapas spagnole

6. MUSEI INUSUALI
La gran parte delle attrazioni turistiche di Barcellona ha un salato biglietto d’ingresso, anche senza ricorrere a extra come audioguide e souvenir. Di gran lunga più economici sono i bizzarri musei che quasi nessuno sa che esistono in città.
Per 5€ potete visitare il museo dei Profumi (Passeig de Gràcia 39) o il Museo del Calçat (museo delle scarpe, Pl. Sant Felip Neri, Barri Gotìc). Se avete finito i soldi, entrate gratis nell’inquietante museo dei Carri Funebri (Carrer Sancho d’Avila 2, Poble Nou).

7. MERCATO DELLA BOQUERIA
Proprio appena fuori le Ramblas, questo mercato è probabilmente uno dei più belli al mondo. Le sue infinite corsie di coloratissime bancarelle sono una festa per i sensi. Questo paradiso delle vivande è un’attrazione cittadina fin dal Medio Evo, oltre che uno dei posti più economici per mangiare in città.
Forse non potrete portarvi fino a casa il pesce fresco, ma potrete assaggiare la pizza preparata artigianalmente e i succhi di frutta fatti al momento, oppure dirigervi al minuscolo tapas bar per un veloce spuntino. Tra le tipiche bancarelle della frutta e i venditori di scarafaggi commestibili vi comprerete un vero e proprio banchetto per quei famosi 8€ – focalizzatevi sulle prelibatezze locali, il prosciutto iberico e il formaggio della Mancha.

Mercato della Boquiera

8. UN BANCHETTO AL CIOCCOLATO (4.50€)
Ebbene sì, molti dei nostri consigli sono legati al cibo, ma non è che stiamo diventando ingordi, è che ci sono così tante cose buone da mangiare a Barcellona, che sarebbe un peccato perdersele! Iniziate al Museu de la Xocolata, o Museo del Cioccolato (Comerç 36, 08003). La chicca del posto è una riproduzione del Dragone di Gaudi, nel Parco Guell, interamente in cioccolato.
Dopodiché concedetevi una tipica ghiottoneria catalana – cioccolata calda con i churros (ciambelle leggere spolverate di zucchero). La cioccolata calda, a Barcellona, è incredibilmente scura, spessa e dolceamara – avrete bisogno di raccoglierla con il cucchiaio. Provate Cacao Sampaka (Consell de Cent 292) o Escriba (La Rambla 83, 08002) – una tazza costa circa 3€.

9. IN TELEFERICA VERSO IL COLLE MONTJUIIC
Per una splendida vista sulla città, dimenticate le vostre vertigini e fatevi un giro in teleferica in cima al Montjuiic. In bilico tra due torri alte 400 metri, vi garantisce un viaggio mozzafiato. Prendete la recentemente rinnovata Teleferic de Montjuiic, che parte da Castell. Un biglietto sola andata costa 6€, quello andata e ritorno 8€.

Discoteche Barcelona

10. UNA NOTTE ALTERNATIVA

Le notti di Barcellona sono famose per la loro sfrenatezza, con la gran parte dei club che aprono alle 2. Ma con i club più famosi vanno di pari passo gli ingressi salati – alcuni sono attorno ai 15€. Per notti più economiche, andate nei posti dove si suona dal vivo – Il Big Bang Bar (Calle Botella 7, El Raval) è un bar dall’atmosfera indie con musica dal vivo e ha ingressi a partire da 3€. Oppure il Jazz Sì (Calle Requesens 2 El Raval), un gran bel posto sempre affollato. L’ingresso costa 5€, e ogni sera c’è musica, dal jazz al flamenco.
Se preferite bighellonare per bar, provate la Casa Almirall (Carrer de Joaquìn Costa 33, El Raval), dove un bicchiere di assenzio costa 4.50€, o lo Shango, nel Quartiere Gotico (Carrer d’En Groch 2). Le birre partono da 2.50€, c’è l’happy hour sui cocktail dalle 21 alle 23, e si danno lezioni di salsa dalle 23 a mezzanotte!

Avete altri suggerimenti e cose da fare assolutamente nella meravigliosa Barcellona?

Lasciate un commento al blog o scrivete sul wall della nostra pagina Facebook

Grazie a Oh BarcelonaJavi Vte Rejas e  icanteachyouhowtodoit per le immagini da Flickr! Le immagini erano sotto una Creative Commons License al momento della pubblicazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattro × 2 =