Come un abitante del posto: 24 ore a Berlino

di Christine Orford

Berlino. CCittà ricca di storia, cultura, gastronomia e divertimento. Ci sono così tante cose da fare per tenervi occupati durante il vostro soggiorno… Volete una prova? Date un’occhiata alla nostra guida per sperimentare Berlino in 24 ore come se vi viveste davvero.

Sabato, ore 09:30

Berlin trainsAcquistate un biglietto giornaliero: sarà il vostro migliore amico in una città in cui il trasporto pubblico è efficientissimo. Gli autobus, i tram, la metropolitana S-Bahn e U-Bahn sono in funzione tutto il giorno e tutta la notte nel fine settimana.

 

Sabato, ore 10:30

Ordinate degli huevos rancheros e uno o due cocktail da colazione al Cabslam, Innstrasse 47, Neukölln. Mettetevi comodi, usate il Wi-Fi gratuito e assaporate le deliziose frittelle al mirtillo per dolce se non siete troppo pieni.

 

Sabato, ore 12:30

Berlin’s DDR MuseumAvete mai provato a immaginare come poteva essere la vita durante il regime comunista della Repubblica Democratica Tedesca? Bene, visitando il Museo della DDR, in Karl-Liebknecht-Str, Mitte, non ne avrete bisogno. Entrate in un tipico appartamento della DDR, guardate da vicino la famigerata Trabant e scoprite la tecnologia usata dalla Stasi per spiare i cittadini.

 

Sabato, ore 14:30

Vi sono panini che si ricordano a lungo anche dopo che le briciole vengono rimosse dai vestiti. I bánh mì da Cô Cô, Rosenthaler Strasse 2, Mitte sono proprio così. Per i non iniziati, un bánh mì è una baguette vietnamita farcita di diversi companatici dal sapore vivace, intenso e salato. Il bánh mì Chay – con cedronella e tofu – è eccellente.

 

Sabato, ore 15:15

Soda BookstoreMentre siete in zona, sfogliate il vastissimo assortimento del Soda Book and Magazine Store, Weinbergsweg 1, Mitte. Queste pubblicazioni di nicchia presentano argomenti fra i più vari, ma sono tutte realizzate con la massima cura. Acquistatene un paio per darvi un’aria da intellettuale domani, in un caffè alla moda, dove cercherete di smaltire l’inevitabile sbornia che si prende a Berlino.

 

Sabato, ore 16:15

Hamburger Bahnhof exhibit Ospitata in una ex stazione ferroviaria di dimensioni mastodontiche, la Hamburger Bahnhof, Invalidenstrasse 50-51, Mitte vale una visita sia per la sua imponente architettura che per la collezione di arte contemporanea al suo interno. Con opere permanenti di artisti del calibro di Andy Warhol e John Cage, oltre che per le occasionalmente stravaganti mostre temporanee, passeggiare per le stanze di questo edificio è un modo più che piacevole di trascorrere un paio d’ore.

 

Sabato, ore 18:30

Sorseggiate un paio di aperitivi al Pier, Invalidenstrasse 51, Mitte. A poco più di 10 minuti a piedi dall’Hamburger Bahnhof, è un posto carino dove fermarsi per riprendere le energie dopo aver ammirato tante opere d’arte. Vi troverete una fantastica selezione di birre alla spina tedesche e internazionali che viene cambiata a rotazione ma… attenzione! – le apparenze ingannano: alcune sono davvero molto forti.

 

Sabato, ore 20:00

Avete bisogno di un boccone per assorbire tutto l’alcol consumato prima di cena? Salt n Bone, Schliemannstrasse 31, Prenzlauerberg è un’opzione da tenere sicuramente in considerazione. Le “Pump Up The Skins” sono fra le migliori bucce di patate farcite che abbiamo mai provato mentre i gusti delle saporitissime salsicce fatte in casa cambiano periodicamente.

 

Sabato, ore 22:00

Kugelbahn bowling alleySmaltite ora un po’ di calorie al Kugelbahn, Gruntaler Strasse 51, Wedding. Scendete nel seminterrato e troverete una mini pista da bowling che sembra essere rimasta intoccata dal 1953. Se poi il bowling non fa per voi, al piano di sopra ci sono tantissime comode poltroncine su cui riposarvi un po’.

 

Domenica, ore 00:30

Dirigetevi verso il Badfish, Stargarder Strasse 2, Prenzlauer Berg, un accogliente bar in stile newyorkese molto popolare presso la gente del posto come pure presso la comunità di emigrati. Gli avventori vi vengono per la grande varietà di birre artigianali a disposizione, una formidabile selezione di whiskey e ottimi cocktail e vi restano per i baristi, spesso irlandesi, sempre amabili. Se vi sentite in vena di fare qualcosa di ardito, provate uno dei fortissimi, ma sempre deliziosi, margarita ghiacciati.

 

Domenica, ore 03:00

Wilde Renate in FriedrichshainFate un salto al Wilde Renate, Alt-Stralau 70, Friedrichshain, una discoteca allestita all’interno di un vecchio palazzo, con tante diverse stanze da esplorare. A quest’ora della notte, un Club Mate è essenziale. Chiedete una di queste bevande ad alto contenuto di caffeina “mit wodka” o “mit rum” e il barista – o la barista – aspetterà che beviate un bel sorso dalla bottiglia, quindi vi aggiungerà il tipo di alcolico da voi scelto. Non è particolarmente gustoso, ma funziona.

 

Domenica, ore 06:00

Vi siete scaldati un po’ e vi trovate a vostro agio. Avete fatto il pieno di Club Mate e vestite tutto di nero. È ora di provare a entrare nel Berghain, Am Wriezener Bahnhof, Friedrichshain. Mentre siete in fila, riprendetevi dalla sbornia quel tanto che basta per farvi tornare in mente il tedesco imparato a scuola, pensate ai DJ più di tendenza di Berlino e, qualunque cosa facciate, non parlate inglese… o italiano. I buttafuori sono notoriamente difficili da eludere ma, se ci riuscite, festeggiate ballando e godete di riflesso della spigliatezza della gente che avete intorno.

 

Domenica, ore 09:00

Berlin by nightPrendete una bottiglia d’acqua e un halloumi im brot al prossimo chiosco di kebab che incontrate fra il Berghain e il vostro ostello. Il vostro corpo vi ringrazierà domani.

 

Domenica, ore 09:30

Generator Berlin MitteRitornate all’ostello. Che scegliate un posto eccentrico (Circus Hostel), internazionale (Generator Berlin Mitte) o ‘flottante’ (Eastern Comfort Hostelboat Berlin), dormirete benissimo sapendo di aver vissuto al massimo la vostra giornata – e la nottata – in questa fantastica città.

Date un’occhiata alla nostra vastissima selezione di camere private e dormitori nelle migliori posizioni in varie parti di Berlino.

Un ringraziamento va a John Carkeet e tracy the astonishing che ci ha concesso l’uso delle sue magnifiche fotografie con licenza Creative Commons.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *