5 Imperdibili Dolci di Carnevale

Castagnole fritte di Carnevale

Articolo scritto da Silvia Richichi

Ogni festività porta con se meravigliosi consuetudini, tradizioni culinarie comprese. Capita spesso di attendere un intero lungo anno per poter assaporare un morso di quelle specialità gettonate in un periodo specifico dell’anno.

Durante il Carnevale, una delle feste più allegre e colorate in circolazione, i panifici e le pasticcerie si riempiono di succulenti dessert che sarebbe uno scempio lasciare in vetrina!

I più invitanti dolcetti carnevaleschi sono fritti e ovviamente deliziosi, del resto, come ben si sa, il fritto potrebbe rendere gustosa anche una scarpa! A seconda della regione in cui ci si trova, sono diverse le varianti di dolci proposte ma in ogni caso un fattore in comune rimane: sono tutti buonissimi!

Un piacere per il palato e un po’ meno per il colesterolo ma dopotutto, che Carnevale sarebbe senza una chiacchiera?

Se state pensando di visitare le città più famose in cui poter assistere a sfilate, giocare con stelle filanti e festeggiare in allegria il Carnevale, date uno sguardo a HostelBookers per cercare con semplicità l’ostello perfetto in centro città!

Ecco i nostri dolcetti di carnevale preferiti:

Chiacchiere

Le chiacchiere di Carnevale

Uno dei dolci emblematici del carnevale, le chiacchiere sono il risultato di un semplice impasto di farina, uova, burro e zucchero. La ricetta tradizionale vuole che l’impasto venga fritto ma vi è una variante più leggera che prevede la cottura al forno. Le chiacchiere sono chiamate in modi diversi nelle diverse regioni italiane, c’è chi le conosce come cenci, frappole, frappe, sfrappe e chi più ne ha più ne metta! In ogni modo, non importa in quale regione ci si trovi o come si chiamino, questi dolcetti sono semplicissimi ma incredibilmente buoni. Ah, dopo la cottura vengono ricoperti da zucchero a velo.

Castagnole

Castagnole di Carnevale

Altra specialità carnevalesca sono le castagnole, frittelle a forma di pallina che, come si evince dal nome, ricordano un po’ le castagne. Sono molte le varietà in cui si possono gustare: vuote o farcite con crema pasticcera oppure ricotta, fritte o cotte al forno e rivestite di zucchero a velo. Si potrebbe dire che simili alle castagnole sono i Tortelli di Carnevale, di provenienza lombarda e che possono essere anch’essi consumati sia ripieni che vuoti. Che delizia!

 Zeppole

Zeppole di Carnevale

Un’altra specialità di carnevale sono le zeppole, leggermente diverse dall’omonima specialità prediletta in occasione della festa di San Giuseppe. Sono molteplici le varianti tra cui poter scegliere per preparare questi dolcetti: c’è chi usa le patate e chi ne fa a meno, chi le insaporisce ulteriormente con un tocco di cannella e chi no…ricetta tradizionale o no, queste soffici ciambelline sono sempre e comunque squisite.

Migliaccio

Torta di Ricotta e Semola

Se volete un’alternativa ai dolcetti super fritti, un’altra specialità in foga nel periodo carnevalesco è il migliaccio napoletano, una sorta di torta a base di ricotta e semolino, soffice e dolce, da mangiare fredda.

Pignolata

Pignolata Glassata

Una specialità meridionale in occasione del Carnevale è la pignolata, ovvero un impasto di farina, uova e zucchero, che viene tagliato a pezzettini e successivamente fritto. Le palline fritte, che insieme assumono quasi la forma di una pigna, vengono poi ricoperte con miele e decorate con zucchero colorato. Da far venire l’acquolina in bocca!

Grazie a fugzu, buari, iferneinez, hotzeplots per le immagini da Flickr. Si prega di notare che le immagini erano sotto la Creative Commons licence al momento della pubblicazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *