Consigli interrail: Marocco

Sono stato in Marocco e posso assicurarvi che è un paese veramente splendido, vi morderete le mani pensando che pur essendo cosí vicino all’Italia avete impiegato tanto prima di visitarlo.

I suggerimenti di HostelBookers per il vostro interrail in Marocco.

Prendendo il battello da Tarifa in poco piú di mezz’ora sarete a Tangeri; non ci sono personalmente stato ma, tutti mi hanno detto che non vale la pena fermarsi è una cittá di frontiera caotica e per niente economica.

Io vi consiglio di buttarvi sulla costa e Atlantica e scendere fino alla capitale Rabat.

RABAT

La capitale é una cittá molto moderna della grandezza di Milano e con piú o meno lo stesso numero di abitanti a differenza di Milano il costo di un ostello a Rabat e molto piú conveniente.

La sera avrete a disposizione tutto ció che volete da ristoranti tradizionali a club dove poter andare a ballare.

Io suggerisco di andare a fare un tradizionale bagno turco.

A Rabat, chiedendo per esempio al primo tassista che vi dará un passaggio, riuscirete a trovare un hammam a metá strada tra il turistico ed il tradizionale.

Il fatto é che in cittá piú piccole non avrete scelta e vi ritroverete in hammam frequentati esclusivamente da locali dove non penso vi sentireste a vostro agio.

Altro consiglio soprattutto se è il vostro primo bagno turco è quello di non badare ai €10 in piú, prendere il pacchetto completo con massaggio, scrub e tutto il resto.

Uscirete dopo un paio d’ore con la pelle di un bambino e rilassati come non lo sarete mai stati.

Lasciata Rabat proseguite sempre lungo la costa verso Sud.

ESSAOUIRA

Vi consiglio di fermarvi ad Essaouira una cittadina che era originalmente un antico e minuscolo villaggio di pescatori.

Per darvi un’idea delle dimensioni di questa cittadina, potrete girarla a piedi in un’mezzora.

Come in parecchie cittá marocchine i due luoghi piú suggestivi di Essaouira sono il souk e ancor di piú la meravigliosa medina cioé la cittá antica citata tra una cerchia di mura.

Passeggiando per il dedalo di viette della medina vi sentirete rapiti dal tempo e sono sicuro che il fascino e la  bellezza  suscitate supereranno le vostre attese.

Mentre vi sarete persi nella medina potrete approfittarne per fermarvi a prendere un classico tè marocchino alla menta praticando uno degli sport nazionali.

Qual’è?

Beh semplice sorseggiare il vostro tè e fumare la vostra sigaretta guardando le persone che passano; date retta a noi italiani viene particolarmente bene.

Fará sicuramente molto caldo ed il tè bollente, contrariamente a ció che qualcuno potrá pensare, è perfetto per darvi un po’ di sollievo.

Il sapore forte della menta del té si mischerá agli altrettanto intesi aromi di spezie e cibo che pervadono l’aria.

Per quanto riguarda il cibo Essaouira è uno dei migliori posti in Marocco dove mangiare pesce.

Uscite dalla medina e sedetevi in uno dei ristoranti con vista sull’oceano.

Se siete amanti di aragoste, gamberoni e frutti di mare avete trovato il vostro paradiso in terra.

Per circa €30/5 farete la miglior (sicuramente per il rapporto qualitá-prezzo) mangiata di pesce della vostra vita annaffiata da vino bianco locale (accettabile) o se avete il palato difficile potrete ripiegare sulla birra.

Chiaramente non siete in Italia per non sbagliare ordinate una grigliata mista e vi serviranno praticamente tutti i tipi di pesce che hanno.

Come detto la medina di Essauoira è una maraviglia e Essaouira hostel,dove avevo dormito io, è proprio al centro della cittá vecchia in ogni caso ci sono anche altri ostelli ad Essauoira tra cui scegliere e sono sicuro troverete quello che fai per voi.

Ultima tappa di questo tour è obbligatoriamente Marrakesh.

MARRAKESH

Da Essaouira potrete facilmente raggiungere Marrakesh in pullman.

Se la medina era la perla di Essaouira per quanto riguarda Marrakesh direi che la piazza e il souk sono i due luoghi assolutamente da non perdere.

Attraversare a piedi la piazza di Marrakesh è un’esperienza unica; contemporaneamente vi sfrecceranno a qualche centimetro di distanza decine di motorini, auto e carri trinati da asini.

Avrete la sensazione di essere investiti da un momento all’altro ma non vi preoccupate non succederá (solitamente) carri, auto e motorini attraversano la piazza decine di volte al giorno da anni hanno perció sviluppato una certa maestria.

Il centro della piazza é occupato da banchetti che vendono cibo tradizionale di tutti i tipi dal cous cous a alle tradizioni tagine oltre a dolci e frutta candida.

Mentre il cous cous è ormai un piatto internazionale purtroppo la tagine non é cosí conosciuto al di fuori del Marocco.

Il nome della ricetta viene dal particolare piatto in cui é cucinata, un piatto in terracotta con un coperchio a cilindro all’interno del quale sono cucinate a fuoco lentissimo verdure (carote, cipolle, patate, zucchine) con carne che puó essere agnello o pollo.

Una volta aperto il coperchio la  vostra tagine si presenta con la consistenza di uno stufato che, nonostante cucinato con spezie differenti dalle tradizionali della cucina italiana, è altrettanto gustoso!!

Come detto l’altra attrazione di Marrakesh è il marcato o souk.

Il souk di Marrakesh è anche uno dei piu antichi e rinomati del Marocco ed era un tempo punto di transito di tutte le merci che arrivavo dal sud attraverso il deserto per andare verso nord e verso l’Europa.

Tutt’oggi il mercato è affollato e potrete trovarvi veramente di tutto.

Una visita al souk vi occuperá una mezza giornata e piú, oltre alla grandezza vi ritroverete a trascorrere mezz’ore a praticare un altro sport nazionale marocchino: contrattare.

Appena entrati nel souk avrete una sensazione di disordine, confusione e sovraffollamento in veritá tutto ha un ordine ben preciso.

Il mercato è diviso in aree a seconda della tipologia di merce in vendita.

La parte del cibo ve la sconsiglio vivamente soprattutto se facilmente influenzabili, vi dico solo che la freschezza della carne è garantita della fatto che potrete scegliere l’animale ancora vivo e poi… beh tralasciamo: vietato ai vegetariani.

La parte che vi consiglio di visitare è quella dei prodotti in pelle ed a quella coloratissima delle spezie.

Il Marocco è molto rinomato per il suo artigianato in pelle specialmente borse, cinture e scarpe.

Sará sufficiente che il vostro sguardo si soffermi per piú di due secondi su qualcosa che vi ritroverete coinvolti in una contrattazione dalla quale non vi liberete in fretta.

Regole d’oro per una contrattazione in Marocco sono sostanzialmente queste: 1 non mostratevi subito interessati a qualcosa fate il giro completo di tutte le bancarelle per evitare di finire a comperare una cosa e 2 bancarelle dopo trovarne una piú bella.

2 Lasciate fare il prezzo sempre al venditore fino a quando non sarete abbastanza vicini ad un prezzo che ritenete soddisfacente.

3 Solitamente dopo un’estenuante contrattazione si riesce a portare via l’oggetto a circa un terzo del prezzo iniziale.

4 Importante non contrattate senza una seria intenzione di comperare, poi potrá capitare che non riuscirete a strappare il prezzo desiderato ma quello è un altro discorso.

A Marrakesh come ad Essaoiura il consiglio è quello di dormire nella suggestiva medina ed in questo caso in uno dei tanti magnifici riad.

Gli ostelli a Marrakesh come in generale in Marocco sono ricavati all’interno di tradizionali abitazioni famigliari marocchine chiamate appunto riad.

Il riad si sviluppa attorno ad uno splendido e curatissimo giardino interno; l’edificio perimetrale a mo’ di corte ha solitamente un piano superiore con ballatoio e 5/6 stanze e lo stesso numero a pian terreno.

La tranquillitá e la quiete che si respirano all’interno del riad sono l’ideale per sfuggire al caos e alle frenesia dei vicoli della medina, sicuramente la soluzione ideale per dormire in una cittá come Marrakesh.

Spagna e Marocco per il vostro interrail? Spero con questo post di avervi messo curiositá.

Non dimenticate che potreste saltare di gioia per due global interrail pass che verranno messi il palio da HostelBookers.

Perció rimanete sintonizzati con il nostro blog  e la nostra pagina Facebook.

Come sempre per le fot du Flickr un grazie a Perfectino, DaniMaldonado,bittersweetchoc, Simon’s e Mourad

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

15 − 8 =