Ponte dell'Immacolata Last Minute o Quasi

“Chi prima arriva meglio alloggia”.

Se per il Ponte dei Morti non vi siete organizzati per tempo ed ora, ad una settimana di distanza, i prezzi sono impazziti e la disponibilità scarseggia allora carpe diem e pensate per tempo a dove andare per il Ponte dell’Immacolata.

L’8 dicembre non è lontano ed é l’occasione perfetta per risalire in superficie a prendere l’ultima boccata d’aria per arrivare sani e salvi fino alle meritatissime vacanze di Natale.

Per chi studia non c’è problema, per molti di voi lavoratori invece gli ultimi mesi dell’anno sono perfetti per usare i giorni di ferie o ancora meglio di permesso accumulati e prendersi una bella pausa.

L’8 dicembre “cade” di mercoledí se perció avete un paio di giorni di ferie siete”a cavallo” e potrete sfruttare ben 5 giorni per visitare una bella capitale europea, una cittá d’arte italiana o, per, i piú avventurasi di voi, prendere un po’ di sole spingendosi verso sud.

Ecco qui allora i consigli di HostelBookers per il vostro Ponte dell’Immacolata assolutamente low cost.

PARIGI

Parigi è sempre una meta perfetta dove trascorre qualche giorno di relax tra arte e divertimento.

Se ascolterete il nostro consiglio di prenotare per tempo poterete dormire in uno dei tanti ostelli a Parigi in centro cittá ed a prezzi piú che ragionevoli.

Il ponte dell’Immacolata non è festa in Francia perció la cittá non sará completamente invasa da turisti francesi come lo è durante le feste di Natale.

I 4/5 giorni a disposizione sono un’occasione piú che ghiotta per godersi tutto ció che Parigi mette a disposizione.

Se trascorrete qualche giorno a Parigi non potrete non visitare alcuni dei principali musei della cittá considerando anche il fatto che è inverno, un pomeriggio in un museo è l’occasione perfetta per po’ di cultura al caldo.

Oltre a citare gli immancabili Louvre e Musée d’Orsay vi consigliamo di non perdere la splendida retrospettiva su Monet organizzata al Grand Palais.

La proposta culturale è ovviamente immensa una vera e propria giungla dove ognuno di voi troverá ció che cerca.

Parlando di svago invece, oltre alla rinomata area di Montmartre vi consigliamo di esplorare la meno conosciuta ma altrettanto bella zona di Canal Saint Martin.

Di recente tutta la cosiddetta area dei canali é diventata la preferita dai giovani di Parigi grazie agli innumerevoli café e club dove è possibile trascorre piú di una serata all’insegna del divertimento.

Un altro consiglio per sentirsi un po’ parigini è quello di fare una lunga e rilassante passeggiata lungo la Senna per godervi la cittá da una prospettiva diversa.

Per combattere il freddo invernale non c’è nulla di migliore che una sosta in uno (o piú) dei tanti caffè lungo la Senna per un bicchiere di tradizionale vin chaud ovvero vin brulé.

Prenotate in anticipo, dormite in centro a prezzi economici e risparmiate in mezzi di trasporto per investire tutto in divertimento.

Mi sembra un buon piano!

FIRENZE

Per chi deve fare i conti con il budget avendo magari giá in programma qualcosa di grosso per le vacanze di Natale Firenze è una soluzione su misura.

La cittá è perfetta per una visita di qualche giorno e soprattutto per lasciarsi andare ai piaceri del palato.

HostelBookers offre un’ampia scelta di ostelli a Firenze e dormire a pochi passi da Ponte Vecchio in pieno centro sará molto piú economico di quanto pensiate.

Come per Parigi anche a Firenze non potete lasciarvi sfuggire una visita in uno degli splendidi musei cittadini.

Se non siete mai stati agli Uffizi approfittatene durante il ponte dell’Immacolata e soprattutto, consiglio utile, evitate di fare la fila con i turisti stranieri e comprate il vostro biglietto on-line ecco qui il link http://www.uffizi.com/galleria-degli-uffizi/prenotazione-biglietti-galleria-degli-uffizi.asp

Trascorrendo qualche giorno a Firenze non fatevi mancare un giro nei tradizionali marcati cittadini dove potrete trovare di tutto dai prodotti tipici all’antiquariato.

Tra quelli da non perdere assolutamente vi consigliamo il Mercato della Cascine che è sicuramente tra i piú convenienti della cittá..

Il mercato si svolge tutti i martedí, perció perfetto per voi che sarete in cittá per il ponte, ed è all’interno dell’omonimo Parco delle Cascine il piú grande di Firenze.

Il parco delle Cascine si sviluppa lungo l’argine destro dell’Arno ed oltre che il martedí in occasione del mercato, è un posto perfetto per trascorrere un pomeriggio immersi nella natura a due passi dal centro cittá.

Per finire in bellezza un week-end in questa splendida cittá non c’è bisogno che vi consigli di concedervi una cena gustando la succulenta cucina tradizionale toscana.

Per quanto riguarda la cena l’unico consiglio scontato è quella di evitare i ristoranti in pieno centro turistici e cari, cercate qualche osteria in prossimitá dei poli uversitari spesso economiche perché frequentate da studenti.

MARRAKECH

Per i piú avventurosi tra voi e per chi, giustamente, in inverno vuole approfittare del Ponte dell’Immacolata per trascorrere qualche giorno al caldo vi consiglio di prenotare in fretta un volo aereo destinazione Marocco.

Il Marocco è una meta perfetta a 2/3 ore di aereo dall’Italia ed abbastanza a sud da permettervi di lasciare a casa il cappotto.

Gli ostelli a Marrakech e soprattutto i riad vi consentiranno assaporare in pieno la tradizionale e rinomata ospitalitá marocchina.

Marrakech come del resto il Marrocco seppur cosí vicini all’Italia geograficamente saranno, per chi di voi non c’è mai stato, una vera e propria esperienza di viaggio piú che una vacanza.

Nella piazza centrale di Marrakech macchine, motorini e carretti trainati da muli vi sfrecceranno a pochi metri, non vi preoccupate sono esperti e come si dice ci hanno “fatto la mano”.

La cittá è praticamente un enorme mercato, ritagliatevi almeno una mezza giornata per visitare il tradizionale souk.

Appena entrati nel souk rimarrete abbagliati dai colori delle stoffe e dai riflessi degli oggetti di artigiano in metallo oltre che inebriati dai profumi delle spezie che confonderanno il vostro olfatto; dopo pochi minuti vi sarete giá persi nel dedalo di viette tra le centinaia di bancarelle.

Non fatevi mancare una cena in un tradizionale ristorante marocchino ed assaggiate una delle deliziose tagine locali, se non siete vegetariani di consiglio quella d’agnello.

Ultimo consiglio per i giorni che trascorrerete a Marrakech è quello di non rinunciare ad un’escursione in cammello nel deserto.

La cittá è il punto di partenza perfetto per un’avventurosa escursione nel deserto; ci sono vari tipi di escursioni a partire da una notte fino a piú di una settimana.

Dopo una giornata in groppa a vostro cammello su e giú per le dune sabbiose dormirete in una tenda sotto un meraviglioso cielo stellato che vi rimarrá impresso nella memoria veramente a lungo.

Buon viaggio!!

Ringraziamo per le foto: rainycity, austievan, Wrote e panoramas

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

17 − 14 =